HASSELBLAD cerca nuove strade

HASSELBLAD cerca nuove strade

Quando uno dice HASSELBLAD pensa a questo:

che si traduce in “storia della fotografia”, “qualità di immagine”, “professionalità” e non per ultimo “prezzi quasi proibitivi”.

Ora che la miniaturizzazione permette di avere delle fotocamere che stanno in una tasca e che tutti – tutti – hanno uno strumento che possa fare delle foto digitali (che sia fotocamera o cellulare poco importa), anche il colosso Svedese vuole provare nuove strade.

E lo fa con stile e spocchioso lusso in modo da crearsi una sua nicchia di appassionati e collezionisti proponendo la sua prima mirrorless: Hasselblad Lunar.

 

Il nome è legato alla storica collaborazione di Hasselblad con la NASA nei progetti spaziali.
Le Hasselblad, infatti, accompagnarono gli astronauti in molte spedizioni a partire dal 1962.
Un francobollo svedese realizzato per celebrare lo sbarco sulla Luna.
La foto originale che ritrae i due astronauti (uno riflesso nel casco dell’altro) e la Hasselblad ancorata alla tuta spaziale.
Il cuore di questa mirrorless è una Sony NEX7 in tutto e per tutto: Stesso sensore CMOS APS-C da 24MP, stesso monitor, stesso mirino. Anche la baionetta è la stessa e infatti le ottiche sono le Carl Zeiss. Con adattatore è comunque possibile montarci altre ottiche.
Il guscio, invece, è stato completamente ridisegnato migliorando di molto l’ergonomia e usando materiali pregiati e resistenti. Sarà possibile personalizzare la propria Lunar in mille modi utilizzando pelle, legno,  titanio, alluminio, fibra di carbonio.
Tutto questo, logicamente, ha un prezzo che è in linea con i prodotti Hasselblad: 5.000 euro per il solo corpo! Un po’ troppi per un capriccio.
Chissà se comprando questo gioiellino si potrà partecipare ad un concorso a premi per vincere un viaggio sulla Luna…
Per vedere caratteristiche tecniche e qualche curiosità, potete andare sul sito Hasselblad

 

The following two tabs change content below.