GRAFICA A DUE COLORI

GRAFICA A DUE COLORI

Qualche settimana fa vi ho parlato di una libreria a Portogruaro specializzata in libri illustrati.
Nella nostra prima visita alla libreria abbiamo acquistato due libri.
Il primo di cui vi parlo è questo:
GRAFICA A DUE COLORI
Edizioni Logos
Euro 24,95
Il nome dice già tutto. Si tratta di un libro di circa 300 pagine.
I lavori sono raggruppati tenendo conto del colore predominante della grafica.
Escludendo le pagine divisorie, ogni pagina presenta un lavoro, quindi abbiamo a disposizione almeno 250 progetti di grafica a due colori da cui trarre ispirazione.
Come si vede dalle scansioni che ho fatto, in ogni pagina sono indicati i due pantoni usati, il nome dello studio che ha realizzato il progetto con sito internet, la descrizione del lavoro e ovviamente la grafica stessa.
Che dire della grafica a due colori? Purtroppo ricordo ben pochi progetti realizzati a due colori.
I clienti tendono a pensare che la quantità di colori usati sia direttamente proporzionale all’efficacia della comunicazione, come dire: più è colorato più è visibile!
Inoltre molti stampano in digitale, affidandosi a tipografie on line che riescono a minimizzare i costi, con il risultato che spesso la differenza tra una stampa a due colori e una stampa a 4 colori non è così alta da giustificare l’uso di due soli colori.
Io penso che la semplicità vince quasi sempre. I colori sono importantissimi in un lavoro di grafica: ne definiscono nettamente lo stile, l’atmosfera.
Quando affronto un lavoro nuovo uso due tecniche diverse (dipende dal tipo di lavoro):
  • o progetto tutto in nero e cambio i colori all’ultimo,
  • oppure scelgo come prima cosa una palette colori e parto da quella.
In entrambi i casi sono i colori che danno il senso alla grafica. E secondo me nella maggior parte dei casi due colori sono più che sufficienti.
The following two tabs change content below.
La mia formazione e la mia esperienza lavorativa sono state sempre nell’ambito della progettazione grafica finalizzata alla stampa. Già da anni però il mio interesse si è rivolto al mondo del web. Ora gestisco i progetti web all’interno dello studio, dalla progettazione del sito alla sua realizzazione. Sono una vorace lettrice di libri, articoli, blog, manuali inerenti il web marketing. Non mi piace fare i loghi.

Ultimi post di Laura Presotto (vedi tutti)