È arrivato. Quasi.

È arrivato. Quasi.

Forse è un argomento troppo da nerd o da fissati per il mondo Apple ma l’arrivo imminente del NUOVO MAC PRO è una notizia che si aspettava con ansia da tempo. Da molto tempo.

In effetti nell’ultimo decennio Apple si è concentrata molto su prodotti più “cool” investendo tempo e risorse su iPhone e portatili ultraleggeri, su una politica di miniaturizzazione degli chassis che per quanto mi riguarda non mi ha cambiato certo la vita.

I professionisti affezionati alle macchine Apple sono quindi rimasti a bocca asciutta dovendo continuare a lavorare sui loro “vecchi” Mac Pro. A questo riguardo devo dire che la potenza di calcolo dei moderni PC è comunque sovradimensionata per gran parte degli utenti e delle applicazioni comuni.
Io lavoro con i classici programmi Adobe e il mio Mac Pro del 2007 con 6 GB di ram e disco SSD della OWC non si affatica mai. Quindi perché passare ad una macchina più potente?
Come sempre le regole del mercato moderno ci obbligano a essere costantemente aggiornati, a cambiare  telefono due volte all’anno, macchina fotografica ogni due, automobile ogni tre.

Detto questo sono comunque molto curioso di vedere le nuove unità dal vivo ma si dovrà aspettare fino alla fine del 2013 o giù di lì.
Il design è di certo innovativo e per l’ennesima volta Apple stupisce.
Due considerazioni veloci:
1) con questa forma cilindrica e queste dimensioni ridotte potremmo dire definitivamente addio a personalizzazione e upgrade fai-da-te
2) Apple proporrà anche un nuovo monitor in armonia con il design del nuovo Mac Pro?

Nel mentre possiamo farci un’idea andando sulla sito Apple dove troverete queste immagini.

Se volete farvi due risate andate a vedere le applicazioni alternative proposte da Cyberluke direttamente sul suo blog.
The following two tabs change content below.